WordPress o Blogger?

Tags : blog blogger software wordpress

Eccoci qui a parlare di un’annosa questione, un problema che si pone chiunque abbia voglia di condividere pensieri e opinioni su internet, ad esempio un blogger.

qual’è meglio? quale dei due software risponde meglio alle nostre esigenze? qual’è il più flessibile? qual’è il più semplice da utilizzare?

io li ho provati entrambe, tant’è vero che la precedente versione di queto blog era proprio su blogger.
per cui andiamo in ordine cronologico…

http://blogger.com/

semplice, pulito e di facile utilizzo. credo un bel punto di partenza per tutti coloro che hanno poca confidenza con le applicazioni web, non sanno nulla di programmazione e cercano qualcosa di veramente idiota da usare ma al contempo esteticamente gradevole e personalizzabile.
con gli ultimi aggiornamenti è stata inserita la grande novità della pagna “design” per gestire l’aspetto grafico con pochi clic e senza modificare una sola virgola del codice.
dalla sopracitata pagina è anche possibile impostare la visualizzazione del blog in una, due o tre colonne senza dover andare a scartabellare tra centinaia di temi per andare a cercare quella che fa al caso nostro, come su wordpress…
i widget sono gestibili attraverso un sistema di drag and drop come su wordpress e sono disponibili parecchi moduli già preconfezionati, senza contare poi che moltissimi siti hanno anche già l’opzione “aggiungi a blogger” per implementare widget già compilati.
per i più navigati poi c’è ovviamente anche la possibilità di inserire in un’area di testo anche javascript o html personalizzato (cosa che ATTENZIONE wordpress.org NON permette).
con l’editor del tema è possibile poi fare ritocchini andando a modificare l’html del sito, ma non il php.

ma ci sono anche gli aspetti negativi, i widget sono limitati, non c’è la possibilità di andare a modificare il sorgente del software per inserire funzioni e di conseguenza non esistono plugin da installare per migliorare le performance del nostro blog o ampliare la gamma delle sue possibilità e, la pecca più grossa di tutte: la larghezza della pagina è fissa e non dinamica.

http://wordpress.com/ e http://wordpress.org/

su wordpress.com è possibile scaricare una copia gratuita del software per poi installarselo su un host proprio, mentre wordpress.org fornisce un hosting tipo blogger.com
non avendo sperimentato granchè l’hosting su wordpress.org parlerò della versione self-hosted magari facendo riferimenti qui e là…
wordpress è da anni un ottimo strumento per coloro che vogliono tenere un blog dall’aspetto professionale e hanno una conoscenza di html, css, php e javascript, infatti, essendo open-source è completamente personalizzabile a livello di codice.
le potenzialità che offre sono le stesse di blogger con in più la possibilità di far registrare persone al proprio sito creando così una sorta di rete di “affezionatissimi” o, ad esempio, mettendo a disposizione contenuti che ai normali visitatori non sarebbe consentito accedere.
dal sito ufficiale è possibile accedere a una infinità di temi, plugin e widget con i quali è possibile personalizzare al 100% il nostro spazio.
una peculiarità di questo aspetto è la possibilità di assegnare dei ruoli ai singoli utenti con la possibilità di distinguere tra collaboratori, sottoscrittori, amministratori ecc. differenziando i permessi di scrittura/lettura.
anche in questo caso i widget si dispongono attraverso un sistema drag and drop.
l’amministrazione del blog è molto più capillare ed è possibile gestire praticamente ogni singolo aspetto del sito.
è possibile uplodare file (immagini, video, filmati) che vengono poi organizzati in una galleria alla quale poi si può attingere in fase di scrittura di un articolo.

i plugin e i temi però non sono sviluppati direttamente da wordpress come invece accade su blogger, e perciò spesso capita che vadano in conflitto causando disagi specialmente per quanto riguarda il pannello di amministrazione.
per realizzare un buon tema è necessario avere una buona base e poi sbattersi con css e html…
i continui aggiornamenti possono causare problemi con temi e plugin scritti per versioni precedenti del software.
wordpress.org ha possibilità limitatissime rispetto alla versione self-hosted: numero di temi ristretto, impossibilità di installare plugin e widget, impossibilità di inserire javascript personalizzato.

e dopo tutta sta pappardella che idea vi siete fatti? meglio blogger o wordpress? ;)

Comments !